36 – SANTUARIO DELLA BEATA VERGINE DEL SOCCORSO – OSSUCCIO (CO)

36 – SANTUARIO DELLA BEATA VERGINE DEL SOCCORSO – OSSUCCIO (CO)

Restaurato 2013-14

Soggetto malattie Luogo di
esposizione
B.V. del Soccorso
Via al Santuario, 48 - 22016 Ossuccio CO
Committente ignoto Autore ignoto
Tecnica olio su tela Dimensioni 32x42
Epoca XVII secolo
Iscrizioni
EX VOTO
Note
La scena è ambientata nella stanza da letto del malato, occupata quasi interamente dal grande letto a baldacchino con le cortine e la copertura in velluto verde. Sul pavimento in cotto rosso a mattonelle, le cui fughe accentuano la prospettiva dell’ambiente, l’unico elemento di arredo oltre al letto è un tavolino che funge da comodino, coperto con lo stesso velluto verde, rifinito da passamaneria dorata, del baldacchino. Sopra di esso un’ampollina in vetro, probabile contenitore di medicinale, e una ciotola in cui è appoggiato un cucchiaio. Sotto il letto spuntano le due pantofole in velluto, rosso come la coperta. Il malato sorride, forse vede la scena raffigurata sopra di lui, in cui la Madonna col Bambino e sant’Antonio appaiono tra le nubi, sorpresi dal pittore in un momento di domestica quotidianità. La grande scritta “EX VOTO” campeggia sul baldacchino, unico riferimento al miracolo avvenuto.

Nessun commento.

Inserisci un commento